Dittonghi e trittonghi in spagnolo

Dittonghi e trittonghi in spagnolo

(Diptongos y triptongos)

 

Le vocali in spagnolo si dividono in deboli (I e U) e forti (A, E, O).

Il dittongo si forma quando s’incontrano una vocale forte tonica con una debole atona, o una debole atona con una forte tonica. In tutte e due i casi si pronunciano con l’accento sulla forte.

Esempio: Cau-sa (causa), vien-to (vento).

È un dittongo anche l’unione di due vocali deboli. In questo caso l’accento cade sulla seconda.

Esempio: ciu-dad (città), rui-do (rumore).

Non si ha dittongo nei seguenti casi:

  • quando la vocale debole è tonica, in questo caso essa porterà l’accento grafico. Esempio: pa-ís (paese), dí-a (giorno);
  • quando si incontrano due vocali forti. Esempio: océ-ano (oceano), héro-e (eroe).

Il trittongo si ottiene dall’unione di due vocali deboli con una forte. Esempio: conti-nuéis (continuiate), despre-ciéis (disprezziate).

Lascia un commento